La Roma ungherese a portata di App

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
La Roma ungherese a portata di App

Una soluzione che permetterà ai tanti turisti ungheresi (e a tutti gli appassionati) di scoprire, conoscere e visitare i luoghi capitolini segnati dalla presenza plurisecolare della cultura magiara. Centinaia di locations suddivise tra: LifeStyle, Edifici Istituzionali, Luoghi d’Arte e Luoghi Religiosi, saranno raggiungibili dal proprio device per lasciarsi guidare tra i profumi del Caffè Greco, la biblioteca del Collegio Ungarico, le sculture lignee di S.Pietro e i colori di Marinka Dallos.

Durante gli scorsi mesi infatti, parallelamente al lavoro dell’Accedemia (mappatura dei siti e redazione dei contenuti), Poetronicart ha curato integralmente lo sviluppo tecnologico del progetto. Incorniciando tutti i contenuti, ospitati nello showroom proprietario e gestiti dal DAM poetronico, in una app moderna e dal front end giovane che, già nella sua release 1.0, sarà disponibile per Android (dal primo di maggio) e per iOs (a partire dalla seconda metà del mese).

Èsicuramente un esperimento interessante e innovativo che unisce i più moderni strumenti tech all’asset del turismo straniero, per semplificare e accrescere l’esperienza di chi, nel mare magnum di Roma, preferisce muoversi con una bussola digitale sfruttando la navigazione assistita e le guide multimediali.

Poetronicart è già al lavoro per aggiungere delle features innovativecon il nuovo aggiornamento dell’app come la realtà aumentata e le visite virtuali. Funzioni che, implementate, renderanno stabile la possibilità di serializzare l’idea ed estenderla sulla dimensione orizzontale: altre lingue e culture per Roma; e su quella verticale: altre città d’arte.