Mobirise

Blog POETRONICART

DA ARTUU: NEW YORK S/S 18

Team POETRONICART - Tuesday, September 19, 2017
Vi proponiamo dal magazine Artuu un estratto da un interessante articolo a firma di Andrea Camarda sul rapporto tra fashion e arte.

Nonostante la fine dell’estate sia ormai alle porte, il mese di settembre è uno tra i più caldi per il fashion-world.
È in questo periodo infatti che, con quasi un anno di anticipo, la moda ci racconta come ci vestiremo nella prossima primavera/estate.
Tra metri di tessuto impiegati (forse sarebbe più giusto parlare di chilometri), le infinite falcate delle modelle in passerella e milioni di flash che abbaglieranno prima New York, poi Londra e Milano, e infine Parigi, prende il via una vera e propria kermesse di nomi, stili e tendenze che aspirano ad imporsi come futuri must. Vanno in scena le settimane della moda, un panorama perfetto per il nostro focus. Così, settimana dopo settimana, outfit dopo outfit, vi racconteremo di una moda che parla di-e-all’arte.

New York, 7-14/09/2017. Per la Grande Mela la seconda settimana di settembre si apre all’insegna delle sfilate. Ogni tappa di questo istrionico tour si caratterizza per una propria cifra, se Parigi e Milano si contendono la corona di reginetta del ballo, Londra è trasgressiva, e NY è il cuore dello street style e dello sportswear.



È questo animo a stelle e strisce l’elemento che Audra Danielle Noyes cerca di miscelare con l’attenzione ai dettagli tipica della couture europea. Per la sua Audra, la stilista nata a Philadelfia (o Philli come la chiamano affettuosamente gli autoctoni), si concentra sul tema della rinascita. In quest’ottica, sugli abiti creati dalla Noyes fioriscono le applicazioni. Il tutto liberamente ispirato dai delicati disegni di carta di riso dell’artista brasiliana Mira Schendel.



“Sono rimasta incantata dalla natura dei suoi contorni, così semplice”. Pittrice, poetessa e scultrice Mira Schendel (1919-1988) è considerata una degli artisti contemporanei più importanti del Brasile e dell’America Latina in generale, tuttavia non è originaria di questa terra. La sua biografia ci racconta di una ragazza che, nata in Svizzera e cresciuta in Italia, esausta di scappare dalle persecuzioni razziali, giunge in Brasile, sua vera terra promessa, a trent’anni (1949). La sua produzione è piena di strade interrotte e nuovi percorsi intrapresi, dall’astrattismo al figurativismo che ricorda da vicino Alfredo Volpi, uno degli autori chiave del modernismo italico e, fatalmente, altro italiano migrante in Brasile. Dalle sculture realizzate con carta di riso intricata alle installazioni di giganteschi oggetti grafici trasparenti montati su lastre di vetro. Dalle centinaia di stampe monotipo ai complessi dipinti che esplorano tematiche profonde legate alla religione e la filosofia. Senza escludere nessun orizzonte, Heidegger, il cattolicesimo e l’I Ching trovano tutte uno spazio armonico all’interno della sua opera.

Continua a leggere l'articolo sul magazine Artuu.

POETRONICART srl
startup innovativa
insediata presso BIC Incubatori FVG S.p.A
Via Flavia 23/1 - 34148 Trieste
ITALY

P. IVA IT01282080322

Contacts
Email : info@poetronicart.it
Phone: +39 040 8992235
Fax: +39 0432 289484

Thanks for filling out form!